Concorso fotografico L'OMBRA

Il concorso fotografico “L’Ombra”, alla sua prima edizione, è promosso dalla AAS n°1 Triestina - Struttura Complessa Dipendenza da Sostanze Legali in collaborazione con la Cooperativa Duemilauno-Agenzia Sociale.

 

TEMA

La manifestazione, che si colloca all’interno delle iniziative previste durante “Aprile – mese della prevenzione alcologica”, invita a raccontare, attraverso fotografie, l’ombra come perdita di identità di una persona/oggetto a cui rimane solo l’oscura superficie del corpo/perimetro. Ombra intesa, in questo caso, come ciò che “resta” ad una persona che ha sviluppato una dipendenza.

 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione al concorso è gratuita, aperta a tutti, fotografi professionisti e non, senza limiti d’età, ed implica l’accettazione del regolamento scaricabile da questa pagina.

Ogni partecipante potrà presentare un massimo di tre fotografie. Per i partecipanti minorenni sarà necessaria un’autorizzazione scritta del genitore.

Le opere dovranno pervenire entro le ore 12.00 del 30 marzo 2016 e dovranno essere consegnate a mano (dalle 9.30 alle 17.00) o spedite per posta (fa fede la data del timbro postale) al seguente indirizzo:

Azienda per l’Assistenza Sanitaria n.1 “Triestina”
Dipartimento delle Dipendenze
Via G. Sai 5
34128 Trieste.

 

Le fotografie dovranno avere un titolo e dovranno essere siglate con le prime due lettere del nome e del cognome.

All’interno della busta, in una seconda busta sigillata, andrà inserita la scheda di iscrizione con i dati anagrafici richiesti ed eventualmente gli altri allegati (liberatoria, iscrizione minore…).

 

CARATTERISTICHE TECNICHE IMMAGINE

Sono ammesse fotografie b/n e a colori con inquadrature sia verticali sia orizzontali di formato non superiore a cm. 30x45 al vivo.

Non sono ammesse opere interamente realizzate al computer. Le fotografie dovranno essere inedite e ogni partecipante è responsabile del contenuto delle proprie opere e, partecipando al concorso, dichiara di possedere i diritti legali e di immagine per quanto ritratto.

Le immagini non conformi alle specifiche non verranno prese in considerazione.

Non sono ammesse foto che siano palesemente in contrasto con norme di legge, che siano di cattivo gusto o che abbiano contenuti volgari, osceni od offensivi; che in qualche modo ledono la sensibilità altrui, che abbiano un contenuto razzista o che incitino all’odio o alla violenza.

GIURIA

Le fotografie saranno valutate da una giuria composta da esperti nel campo della fotografia, della comunicazione e dell’arte che decreterà la graduatoria dei vincitori e sarà presieduta da un membro del Dipartimento delle Dipendenze.

Verranno ammesse al vaglio della giuria solo le fotografie presentate secondo le modalità previste dal presente bando.

I membri della giuria stabiliranno liberamente i criteri di valutazione delle fotografie con particolare attenzione alla creatività e alla qualità fotografica, ed il loro giudizio sarà inappellabile e insindacabile.

 

ESPOSIZIONE

Le opere selezionate saranno esposte in una mostra fotografica che verrà inaugurata martedì 19 aprile 2016 alle ore 17.00 presso la Sala Comunale  A. Fittke,  in Piazza Piccola 2.

La premiazione avrà luogo, nella medesima sala, sabato 23 aprile alle ore 17.00.

Nel caso in cui il vincitore del concorso (o un suo delegato) non fosse presente al momento della premiazione, riceverà una comunicazione tramite e-mail o telefono ai recapiti indicati nella scheda di partecipazione.

 

PREMI

Saranno premiate le prime tre fotografie classificate. Il premio consisterà in materiale inerente la fotografia.

I premi verranno consegnati ai vincitori o ai loro delegati.

Per tutti i partecipanti è prevista la consegna di un attestato di partecipazione.

La giuria si riserva di assegnare ulteriori menzioni e segnalazioni speciali ad autori che si saranno particolarmente distinti con le loro fotografie.

 

MODULISTICA

 Scarica tutti i file in un unico archivio compresso

 oppure vedi i singoli documenti:

 REGOLAMENTO

  SCHEDA ISCRIZIONE

  LIBERATORIA PER IL SOGGETTO FOTOGRAFICO

  LIBERATORIA PER I MINORENNI